Welfare Aziendale – Work-Life Balance

Concetti

Si definisce Welfare Aziendale l’insieme di attività, progetti e interventi che un’impresa mette in campo per venire incontro alle esigenze dei propri dipendenti e dei loro famigliari. 

Queste esigenze sono diverse, specifiche per ciascuna persona o al più per fascia di persone, sono in continua evoluzione e dipendono da variabili come l’età, il genere, lo status e la residenza geografica rispetto all’azienda 

Le possibilità di intervento da parte delle imprese sono rappresentate da una serie di strumenti-servizi di vario tipo, indirizzati a determinate categorie di dipendenti oppure indifferenziate e spaziano dai servizi alla persona, ad interventi organizzativi interni, a strumenti normativi-fiscali.

In generale, le misure di Welfare Aziendale sono costituite da prestazioni “non monetarie”. Si tratta di erogazioni effettuate in un’ottica di Total Reward, ovvero di integrazioni alla retribuzione per mezzo di servizi, strutture, facilitazioni, incentivi ed aiuti di vario tipo. 

Questo tipo di interventi risultano in molti casi più vantaggiosi per l’impresa e il dipendente rispetto al compenso monetario, poiché non vanno a pesare sul cuneo fiscale e sul costo del lavoro per unità di prodotto: in questo senso si parla di soluzioni win-win per gli attori in gioco.

 

Conciliazione vita-lavoro (Work-Life Balance)

All’interno di queste famiglie di strumenti assume particolare rilevanza quello della Conciliazione tra i tempi della vita privata e i tempi della vita lavorativa, o Work-Life Balance, che rappresenta un settore di indagine molto dibattuto negli ultimi anni, in ragione di una crescente difficoltà da parte di molte persone a trovare un equilibrio stabile tra i due ambiti, senza doverne per forza sacrificare uno.

 

Perché fare Welfare Aziendale

L’importanza crescente di possedere e trattenere risorse umane di talento, motivate e coinvolte attivamente nell’attività aziendale, è una condizione chiave per mantenere la competitività in un contesto di incertezza a vari livelli. La possibilità di differenziarsi in termini di offerta di Welfare Aziendale e più in generale di Responsabilità Sociale d’Impresa, rappresenta una opportunità di distinzione competitiva ancora largamente a disposizione delle imprese, che può fare la differenza in termini di attrazione, retention e sviluppo del capitale umano. 

Attraverso la selezione di attività di Welfare inquadrabili nell’ambito delle aree di defiscalizzazione previste nel  TUIR (Testo Unico per le Imposte sui Redditi), che verranno approfondite più avanti nel testo, questi interventi rappresentano sistemi retributivi ottimizzati in grado di attrarre nuovi talenti e avere a disposizione leve di gestione delle Risorse Umane di tipo innovativo.

Estremizzando il concetto, si potrebbe dire che un’impresa, per raggiungere i suoi obiettivi, ha bisogno di raggiungere anche quelli dei suoi collaboratori, o più semplicemente, ha bisogno di essere per loro un partner affidabile in grado di dialogare attivamente e dimostrarsi reattivo ai cambiamenti delle necessità personali.

 

Case Studies nell’area CSR Management >>

Torna alla Sezione CSR Management >>

 

Creazione e Supporto tecnico by Web Agency Modena