Scelta degli obiettivi, livelli e modalità di Engagement

Concetti

Prima di coinvolgere direttamente gli Stakeholders individuati attraverso la Mappatura e considerati prioritari sulla base dell’Analisi di Materialità, è necessario impostare gli obiettivi generali del percorso di Stakeholder Engagement che si vuole realizzare. 

Si vuole coinvolgere gli stakeholders lungo un processo strutturato o si intende realizzare semplicemente una iniziativa circoscritta di engagement? Quante tipologie di attori si vorrebbero coinvolgere complessivamente e in funzione di quali obiettivi? Informare, ascoltare o costruire progetti in partenariato?

La risposta a queste domande deve essere data internamente, sulla base di un processo decisionale che coinvolga i vari livelli aziendali per confermare un commitment a livello di governance e per condividere le finalità specifiche e gli obiettivi concreti che si vogliono perseguire. 

 

Obiettivi

Il setting degli obiettivi dipende fondamentalmente dalle informazioni raccolte nei passaggi di tipo analitico-cognitivo svolti in precedenza. Le aree di interesse prioritario messe in luce dalla Materiality Assessment rappresentano già di per sé un importante punto di partenza per impostare alcuni obiettivi strategici in ottica CSR. 

Alcuni obiettivi generici possono essere i seguenti:

Schermata 2015-02-09 a 18.07.53• Realizzare un’analisi della situazione esistente in termini di punti di forza, debolezza, opportunità e rischi rispetto a temi/ambiti specifici.
Creazione di Scenari di breve-medio periodo su temi/ambiti specifici.
• Generazione di idee-proposte di miglioramento su temi/ambiti specifici.
Co-progettazione in partnership con gruppi di Stakeholders.

 

Livelli

In funzione degli obiettivi concreti, si deve successivamente passare alla definizione dei livelli di engagement che si vogliono realizzare. Esistono fondamentalmente tre livelli di interazione che possono essere perseguiti, elencati di seguito in ordine crescente di intensità interattiva:

 • Informazione – Gli stakeholder sono coinvolti in modo passivo in un processo di comunicazione uni-direzionale. 

 • Consultazione – Gli stakeholder sono coinvolti in un processo di comunicazione bi-direzionale di bassa intensità.

 • Co-progettazione (o Co-Design) – Il coinvolgimento raggiunge una elevata intensità di interazione.

 

Modalità di lavoro

Una volta definiti gli obiettivi e i livelli di partecipazione, è possibile selezionare le metodologie di lavoro più adatte per condurre il processo di Stakeholder Engagement. 

Esistono a questo scopo molte tecniche di interazione codificate, che possono essere applicate da facilitatori professionaisti, che consentono di ottenere risultati notevoli in tempi relativamente brevi. Tra queste, le più note sono il World Cafè, il Barcamp, l’OST, il Focus Group, l’Action Planning, ecc.

 

Case Studies nell’area Stakeholder Engagement >>

Torna alla Sezione Stakeholder Engagement >>

 

Creazione e Supporto tecnico by Web Agency Modena