Audit iniziale e benchmarking di CSR

Concetti

In via propedeutica rispetto a pianificazioni strategiche per azioni di CSR, è fondamentale valutare la situazione esistente all’interno dell’impresa, in relazione alle varie aree-ambiti riconosciuti a livello internazionale

In primo luogo è importante fare emergere le attività già in corso, che molto spesso vengono realizzate in modo “inconsapevole“, poco strutturato e definito. In questo modo si può già definire un primo livello di partenza rispetto al quale proporre obiettivi e iniziative di miglioramento. 

In quest’ottica è anche interessante monitorare altri player di mercato, affini o meno dal punto di vista del business e della dimensione, per posizionare l’azienda in ottica di banchmarking CSR rispetto a una serie di coordinate fondamentali. 

 

Strumenti

I parametri per l’assessment iniziale in ottica di benchmarking sono derivati da una serie di documenti internazionali di riferimento, condivisi dalle principali organizzazioni guida sul fronte CSR. Tra questi documenti i principali sono:
Linea Guida ISO26000
Global Compact
Linee Guida OCSE per le imprese multinazionali

Dai documenti internazionali elencati possono essere estratti una serie di indicatori di riferimento sulla base dei quali condurre l’analisi di benckmarking o di audit. Questi appartengono generalmente a 6 aree di CSR:

1. Governance per la CSR
2. Qualità del lavoro
3. Green Management
4. Rapporti con i fornitori
5. Partnership con il Territorio
6. Rendicontazione di sostenibilità

 

Case Studies nell’area CSR Management >>

Torna alla Sezione CSR Management >>

 

Creazione e Supporto tecnico by Web Agency Modena